Crea sito

My name is Czesława Kwoka

czeslawa

26947 non è la data di nascita di mia nonna o di mio nonno né la data di un trattato, ma il numero di matricola di una ragazza di 14 anni, Czesława Kwoka.
L’ho conosciuta il 27 gennaio 2021 nel giorno della memoria. Lei era una ragazzina che all’età di 13 anni  è stata separata da sorelle, madre e padre e portata con persone cattive e  sconosciute nel campo di Auschwitz; per primo le uccisero il padre, poi la madre e le sorelle. Lei rimase sola, triste e, secondo me, con un disprezzo enorme nei confronti dei tedeschi. Ovviamente, come se non bastasse, dovevano uccidere anche lei, ma prima di farlo le rasarono i capelli, la riempirono di botte e, come si nota dalla foto, i suoi occhi erano impietriti perché avrà provato tanto orrore sapendo che dopo quella foto ci sarebbe stata la morte. Lei è salita al cielo il 12 marzo 1943 ed è diventato un angelo custode. Credo che osservi tutti i bambini del mondo e li protegge.
Purtroppo queste cose son successe veramente, non è stata pura fantasia… Quanta tristezza a pensare cosa sarebbe potuta essere quella ragazza polacca di soli 14 anni. Che tristezza!

Martina Camerino,1B, redazione