Anche noi a Roma il 18 aprile con Papa Francesco

Angela Barile, Benedetta Amenduni, redazione

Il 18 aprile 2022, il Papa incontra più di 80 mila adolescenti da tutta Italia facendo riempire Piazza San Pietro, di ragazzi entusiasti incontrando, il pontefice Bergoglio.

seguimi

Appena arrivati di fronte alla basilica i ragazzi hanno preso posto in attesa dell’arrivo di Papa Francesco. Vengono accolti dalla conduttrice  Andra De Logo, il TikToker  Gabriele Vagnato e gli attori Giovanni Scifoni ,?
Il papa poi dopo aver girato in papa mobile tutta la piazza tra i giovani si dirige verso la tettoia situata di fronte al grande portone della basilica. Poi il Cardinale Bassetti dà un saluto a tutti i ragazzi raccontando anche la fatica e la sofferenza che hanno subito i giovani in questi anni e come ritrovare la libertà grazie a Dio, ringrazia il pontefice per l’incoraggiamento e la fiducia data a tutti i ragazzi lì presenti;  hanno potuto ascoltare  testimonianze di 4 ragazzi: Samuele, Sofia, Alice e Samuele, di cui hanno raccontato il loro vissuto con Dio e l’esperienza con la parrocchia, in più un ragazzino ha raccontato della sua storia di come ha vissuto la forte malattia del papà affetto da Alzheimer precoce.

Ecco alcuni pensieri di ragazzi che hanno vissuto questa giornata speciale.

“Per quanto riguarda il nostro gruppo bene poteva andare meglio però va bene così. Per quanto riguarda me, penso sia stata una giornata speciale, un momento di riflessione grazie anche alle parole del papa ma anche dalle testimonianze dei giovani, non posso nascondere che mi sono emozionata, perché mi sono ritrovata tanto nelle parole dei miei coetanei e ho accolto con grande gioia le parole del papa, avrò cura di ciò che ha detto e di questa bellissima esperienza.”

“STIMOLANTE” è la parola che ho attribuito alla giornata di ieri a Roma.

Il viaggio, il parco, piazza San Pietro, sono stati tutti momenti e luoghi che hanno conciliato la riflessione al divertimento. Finalmente ho passato tanto tempo con i miei amici giovanissimi (nonostante non ci fossimo tutti) e ritrovarsi a ridere, dormire, emozionarsi e parlare per ore è stato davvero bellissimo.

Le parole sono banali per descrivere quanto il discorso del Papa e le testimonianze dei miei coetanei abbiano toccato il mio cuore ieri. Sono riusciti, con delicatezza, a descrivere la vita di noi adolescenti, l’influenza che la pandemia ha avuto su di essa e il coraggio di non mollare.

E soprattutto, ho condiviso questi momenti con delle persone meravigliose che riescono ogni volta a portare luce nella mia vita!

“Buttatevi nella vita, cercate qualcuno che vi accompagni. Vincete lo scoraggio con qualcuno che vi dia la mano” (Papa Francesco)

Ad altre mille esperienze cosi!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.