Un piccolo passo per un uomo e un grande balzo per l’umanità.

Foto di Eufemia Daraio

“C’era la Luna proprio sopra: e la città mi parve fragile, sospesa come una ragnatela, con tutti i suoi vetrini tintinnanti, i suoi filiformi ricami di luce, sotto quell’escrescenza che gonfiava il cielo.”(Ti con Zero di Italo Calvino)

Foto di Eufemia Daraio

Anche a Ruvo di Puglia la Luna era sospesa su di noi presso la Pinacoteca Comunale Cantatore mentre attori, musicisti e danzatori, nei giorni 19, 20, 21 luglio, si alternavano in spettacoli offerti al pubblico, in occasione dei 50 anni dall’allunaggio. Questa operazione fu fortemente voluta dal presidente J.F. Kennedy a partire dal 1963 e si concretizzò con il presidente Nixon nel 1969.

Foto da 3B Meteo.com

 Il 20 luglio 1969, alle ore 22:17 italiane, i tre astronauti Neil Armstrong, Michael Collins, Buzz Aldrin, astronauti della missione Apollo 11 della NASA, arrivarono sulla luna e alle 4:56 solo Neil Armstrong scese dalla Lander Eagle e fece i suoi primi passi dicendo la famosa frase “One small step for a man, one giant leap for mankind (Un piccolo passo per un uomo e un grande balzo per l’umanità)”.

Aldrin rimase a bordo della Eagle mentre Collins restò in orbita pronto a rientrare da solo in caso di fallimento della missione tanto da aver già scritto un discorso in memoria dei suoi due compagni di viaggio. Nei tre minuti precedenti l’allunaggio e quando percorse il lato oscuro della luna venne considerato l’uomo più solo nell’Universo.

Foto di Eufemia Daraio

Anche a Ruvo di Puglia ci sono state manifestazioni dedicate alla Luna dal 5 al 21 luglio con spettacoli teatrali, giochi, mostre tra cui il famoso Museum of the Moon, opera di Luke Jerram, una riproduzione fedele della superficie lunare, itinerante e conosciuta per la sua originalità in tutto il mondo. La luna ha sempre ispirato poeti, artisti, scienziati, musicisti, cantanti e registi. A questo proposito sabato 20 luglio Livio Minafra ha omaggiato la luna col disco Sole Luna che ha fatto da colonna sonora al paradossale e buffo film muto Viaggio sulla Luna di Melies. A seguire la Compagnia Kuziba ha presentato una rivisitazione della storia per grandi e bambini Nel castello di Barbablù, un viaggio positivo per affrontare le paure raccontando come la disobbedienza alle volte è necessaria per crescere.

Un ringraziamento particolare per queste manifestazioni va all’Amministrazione Comunale, al Sindaco Pasquale Chieco e all’Assessora alla Cultura e Pubblica Istruzione Monica Filograno, per aver consentito alle varie compagnie teatrali e musicali l’organizzazione di questa serie di eventi culturali che hanno animato in modo creativo e originale l’estate ruvese.

Eufemia Daraio

Precedente Concerto conclusivo dell'anno scolastico 2018/19 Successivo La Parodia... Divina. Spettacolo teatrale