Legalità… in versi

Illustrazione: Emanuele Pio Sorice, 1B “Cotugno”

In principio c’era solo amore
ma voi siete stati il motore,
siete riusciti ad azionare
tutto quello di cui ora il mondo è macchiato: il male.
Siete partiti con le pretese
per poi rendere vittime tante persone indifese.

Voi con i vostri animi neri
ci avete reso prigionieri
di un mondo senza diritti
dove l’orrore più grande è rimanere zitti.
Con il vostro orgoglio e la vostra cattiveria
avete ridotto tutti in miseria.

Un solo pensiero vagante per la vostra mente
ha sterminato così tanta gente.
E allora torniamo in un mondo dove regna la lealtà
compiamo atti di solidarietà
solo con la verità otterremo la legalità.
Ma ormai l’orrore è avvenuto,
il vostro piano è stato compiuto,
dei nostri eroi siete stati assassini
e così per sempre vi ricorderanno adulti e bambini.

Giada Grillo, 1B “Cotugno”

Precedente Il M° Bruno Canino inaugura la Sala Concerti dell’“Associazione Michele Cantatore” Successivo don Claudio Burgio e il carcere Beccaria di Milano