Premiazione del concorso letterario e grafico per il centenario della statua degli “Otto Santi”. Video e fotogallery

«L’elaborato risponde in linea generale a quanto richiesto dal bando, con una particolare attenzione all’aspetto grafico e compositivo. Il tratto sintetico e senza ornamenti attribuisce alla proposta il carattere di esclusività ricercato. L’aggiunta della Croce, simbolo primario del mondo Cattolico – Cristiano, e dell’ovale, che raccoglie nello sfondo le figure del gruppo statuario a simboleggiare l’unione dei Cristiani, attribuiscono un carattere di eccellente attrattività».


Con questa motivazione la commissione giudicatrice ha selezionato il primo classificato nella sezione “Marchio” del concorso indetto dalla Confraternita della Opera Pia di San Rocco, in occasione del Centenario della realizzazione del gruppo statuario e la istituzione del Corteo Processionale de “La Deposizione”, comunemente conosciuto come “Otto Santi”.
Il bando, aperto esclusivamente agli studenti delle classi III^ dell’Istituto Secondario di Primo Grado “Carducci-Cotugno-Giovanni XXIII”, ha avuto il duplice obiettivo di elaborare documenti letterari, in italiano e in inglese, che esprimessero la storia, i significati e le emozioni che la processione del giovedì santo suscita da un secolo, e acquisire una proposta ideativa da utilizzare quale “simbolo distintivo” della ricorrenza centenaria.
Dopo la proposta, voluta dal Priore Angelo Fracchiolla e accolta dal Dirigente scolastico Francesco Catalano, sotto il coordinamento dell’Architetto Vincenzo Fracchiolla, i docenti di Lettere, Arte e Immagine e Inglese, hanno lavorato intensamente per giungere agli elaborati esposti il 7 febbraio scorso nell’androne del plesso “Carducci-Giovanni XXIII”. Nella stessa serata ha avuto luogo la premiazione, nell’auditorium adiacente, alla presenza del Priore della Confraternita Angelo Fracchiolla, del Padre Spirituale Mons. Vincenzo Pellegrini, del Dirigente scolastico Prof. Francesco Catalano, dell’Assessora alla Cultura Prof.ssa Monica Filograno, degli altri Componenti della Confraternita, Docenti, Alunni e Genitori, allietati dalle note della Royal Young Orchestra, diretta dal Prof. Giuseppe Pellegrini, presentata dalla Prof.ssa Francesca Sorino.

Le commissioni giudicatrici, costituite da esperti (per il Concorso letterario: Prof.ssa Luana Lamparelli, Prof.Ssa Rita Leone, Prof.Ssa Pia Olivieri, Poetessa Elisabetta Stragapede; Per Il Concorso Grafico: Prof. Corrado De Benedittis, Architetto Vincenzo Loiodice, Prof. Domenico Scarongella, Prof.Ssa Francesca Sparapano) hanno selezionato i seguenti elaborati:

Premiazione Concorso letterario:
1° classificato: Aruanno Asia- Cantatore Alberto- Mazzilli Francesca- Paparella Eros- Stragapede Adriana- Tamborra Federico.
2° classificato: Cucumazzo Andrea- Montenegro Samuele- Rutigliani Marco- Stasi Michael
3° classificato: Anelli Ivan- Campanale Damiana- Campanale Diana- Cantatore Antonio- Cantatore Arianna- Catalano Michele- Chirico Eleonora- DiTerlizzi Stefano-Mazzone Antonio- Montaruli Gaia-Sparapano Claudia
La dott.ssa Laura Francese, Presidente del Consiglio d’Istituto, ha consegnato gli attestati di merito ai ragazzi che nei loro elaborati hanno mostrato un impegno lodevole: Anselmi Domenico, Turturro Francesca, Riflesso Pasquale.

Premiazione Concorso per un marchio:
1° classificato: Bellisario Domenico
2° classificato: Visicchio Valeria
3° classificato: Iacovelli Annachiara
Anche per questa sezione i giurati hanno attribuito degli attestati di merito: Di Bitonto Martina, Camerino Lorenza- Piancone Gaetano- Rutigliani Giulia- Sette Donato, Di Domenico Antonio, Chieco Luciana.

Si conclude così una entusiasmante esperienza di protagonismo dei ragazzi che sigilla un notevole patto educativo tra istituzione del territorio e offre la possibilità concreta di sperimentare compiti di realtà a beneficio della cittadinanza.

a cura di Luigi Sparapano
(Fotogallery e video)

Precedente Giorno della memoria, leggendo le parole dei testimoni. Fotogallery Successivo Viaggio a Bruxelles: imparare viaggiando

Lascia un commento