Crea sito

#Fridaysforfuture. A scuola solo borracce!

Fotografia di Il Colibrì

«Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza», «Dite di amare i vostri figli più di ogni altra cosa, invece rubate il loro futuro proprio davanti ai loro occhi», «Ci avete ignorato in passato e ci ignorerete di nuovo». Queste sono alcune frasi dette dalla giovane Greta Thunberg, ragazza di 16 anni con la sindrome di Asperger, nota per le sue manifestazioni tenute in Svezia contro il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile. Striscioni, cartelloni, scritte invoglianti al cambiamento, sono riuscite a riunire oggi, venerdì 15 marzo, il pensiero di milioni di studenti che come Greta fino ad oggi volevano modificare il pensiero di adulti e politici. E hanno avuto ragione!

Scesi in piazza e pronti a farsi udire i ragazzi hanno dato le loro opinioni su una società ecosostenibile. Saremo la società del futuro, abbiamo bisogno di un mondo pulito vogliamo essere istruiti ad un nuovo modo di abitare il pianeta. Come per tanti altri, penso sia giusto attribuire a questa ragazza il premio Nobel per la pace perché con la semplicità ha colpito nel profondo il cuore di tutti.

Per essere partecipi anche noi della redazione a questa ribellione, proponiamo alla nostra scuola l’iniziativa di far portare ai ragazzi solo borracce e non più bottigliette di plastica che sono altamente inquinanti perché non si deteriorano facilmente nel tempo. Vogliamo farci sentire e vogliamo che le nostre opinioni siano meno inosservate dai grandi che non sempre si interessano correttamente al nostro futuro. Speriamo che la nostra idea sia accolta con grande entusiasmo dalla Preside della nostra scuola e da ciascun alunno. Non dobbiamo avere paura ed essere omertosi di diffondere un pensiero di così grande importanza. Possiamo cambiare veramente il mondo, aiutiamo Greta a diffondere il suo pensiero, cerchiamo di operare in piccolo con poco, solo così renderemo la terra un posto migliore.

Fotografia di Rainews.it

Eufemia Daraio, redazione