Salviamo la casa, salviamo noi stessi

Lo scorso 22 aprile si è celebrata la Giornata Mondiale della Terra, una manifestazione internazionale finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica,  i governi e le aziende sulla necessità di salvaguardare le risorse naturali del nostro pianeta e  la sostenibilità ambientale. 

Conosciuta nel mondo come Earth Day, la Giornata della Terra di aprile è l‘evento green che riesce a coinvolgere il maggior numero di persone in tutto il pianeta. Si calcola infatti che ogni anno, si mobilitano circa un miliardo di persone.
E’ una ricorrenza che si ripete da 50 anni, infatti  nel 1970, si tenne la prima Giornata Mondiale della Terra.
Tutto ebbe inizio nel  1969 quando, in una conferenza dell’Unesco a San Francisco, l’attivista J.Mc Connel propose una giornata per onorare la Terra: la ricorrenza si sarebbe celebrata un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera.
Salviamo la Terra,
salviamo noi stessi,
salviamo la nostra casa,
salviamo la nostra umanità,
salviamo il nostro diritto di vivere,
salviamo l’ idea di un popolo civile,
salviamo quel poco che ci resta,
salviamo la pietra preziosa dai colori brillanti,
salviamo ciò che abbiamo ottenuto con il sudore e i sacrifici dei nostri padri,
salviamoci dalla nostra avidità,
Salviamoci dal nostro egoismo,
salviamoci dal nostro individualismo,
Salviamo la nostra dimora: la nostra Terra.
Chiara Iurilli, 3F
Precedente #LaScuolaNonSiFerma Successivo L'uomo che piantava gli alberi